La transazione con il medico esclude la responsabilità della struttura se intervenuta col paziente. Viene così meno la possibilità di invocare l’art 1304 c.c.

Nota a Cass. 28.07.2015, n. 15860

1. Istituti e norme rilevanti

Responsabilità sanitaria – Fatto del professionista – Transazione – Prosecuzione dell’azione nei confronti della struttura ospedaliera – Esclusione – Ragioni
Artt.1228 c.c. – 1304 c.c. – 1311 c.c.
Art. 28 Cost.

2. La decisione che esclude la responsabilità struttura

Se la domanda risarcitoria deriva esclusivamente dall’operato del medico e non anche da carenze strutturali ed organizzative della struttura sanitaria, la transazione esclude responsabilità struttura se raggiunta tra medico e danneggiato, ed impedisce la prosecuzione dell’azione verso la struttura.

Ed infatti, come nel caso in specie, la struttura era stata evocata in giudizio solo in ragione del rapporto di lavoro subordinato col professionista, e dunque per fatto altrui.

In questo caso la transazione raggiunta tra il medico e il danneggiato fa venir meno la responsabilità della struttura, senza possibilità di invocare l’art 1304 c.c.

Vedi articolo esterno su precedente del Tribunale di Milano