Studio Ferraro Giove | CONVEGNO ASLA-ISJAM SULL’OBBLIGO ASSICURATIVO DEGLI AVVOCATI
16729
post-template-default,single,single-post,postid-16729,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
 

CONVEGNO ASLA-ISJAM SULL’OBBLIGO ASSICURATIVO DEGLI AVVOCATI

CONVEGNO ASLA-ISJAM SULL’OBBLIGO ASSICURATIVO DEGLI AVVOCATI

Il Risk Management entra negli studi legali

Come studi e assicuratori si preparano ad affrontare valutazione e quotazione dei rischi professionali.

L’obbligo assicurativo che il 17 ottobre prossimo scatterà per oltre 240mila avvocati italiani prevede parametri minimi di copertura assicurativa per ciascun professionista in funzione del fatturato annuale e della dimensione dell’Associazione professionale. Le indicazioni sono contenute nel decreto attuativo delle norme che hanno introdotto l’assicurazione obbligatoria, ma gli esperti prevedono modifiche. Sono molti infatti gli aspetti di valutazione e quotazione del rischio professionale assicurabile da tenere in considerazione per un corretto calcolo del costo di una polizza individuale o collettiva per categorie omogenee di rischio.
Come si stanno attrezzando assicuratori e broker per la valutazione, quotazione e gestione dei rischi in materia di responsabilità civile professionale degli avvocati?
A tutte queste domande si è data risposta nel corso del convegno “Organizzazione, gestione dei rischi, responsabilità civile e assicurazione obbligatoria: una sfida per il futuro dell’Avvocatura”, che si è tenuto a Roma lo scorso 5 maggio.

Il video integrale del convegno è disponibile di seguito:

Il video è anche disponibile sulla pagina YouTube dell’ASLA.